Ass. Culturale Mercatino dei Gaudenti

Novità 2017

Con le nuove modifiche introdotte a luglio 2017 il tesserino da hobbisti prevede la possibilità di partecipare ad un massimo di 14 mercatini l'anno di cui massimo 8 nei comuni con più di 10.000 abitanti. 


COME FARE PER PARTECIPARE?

DAL 2016 BISOGNA ESSERE IN POSSESSO DELL'APPOSITO TESSERINO RILASCIATO, 
PER I RESIDENTI IN PROVINCIA DI TRENTO DAL COMUNE DI RESIDENZA,
PER I RESIDENTI FUORI PROVINCIA DAL COMUNE DI TRENTO.
SENZA TESSERINO NON E' POSSIBILE ACCEDERE
AL MERCATINO E VA OBBLIGATORIAMENTE ESPOSTO
SUL BANCO ESPOSITIVO.
I TRASGRESSORI VERRANNO SANZIONATI.


Per partecipare al Mercatino dei Gaudenti è necessario associarsi all'Ass. Cult. Arteria. Gli interessati, dopo aver preso visione delloStatuto e del Regolamento del Mercatino predisposto dall’Associazione Arteria, devono compilare la richiesta on line di iscrizione all'Associazione Arteria;  la tessera associativa verrà consegnata al primo Mercatino a cui si partecipa pagando la quota annuale che per il 2016 è stata fissata in 5 euro.

La prima volta bisognerà creare un nuovo account inserendo gli stessi dati che compaiono sul tesserino per gli hobbisti e poi compilare l'iscrizione all'associazione. Si potrà quindi accedere ai calendari di partecipazione, uno riservato esclusivamente ai RESIDENTI IN TRENTINO e uno RISERVATO A RESIDENTI E FUORI PROVINCIA.

Per partecipare gli interessati potranno effetture una prenotazione on-line sul sito (link in alto a destra o in basso a destra) a partire dalle ore 20.00 della domenica prima dell'evento fino a mercoledì alle ore 23.59.  Chi avrà già partecipato a due edizioni consecutive potrà prenotare solo a partire dalle ore 20.00 del lunedì prima del mercatino se ci sono ancora posti disponibili (per esempio se si partecipa a febbraio sia a quello di P.zza Garzetti che a quello di P.zza Dante sul mercatino di P.zza Garzetti di marzo scatta il blocco). Se la prenotazione è andata a buonfine il sistema darà la conferma in tempo reale e provvederà ad inviare una mail con gli estremi della prenotazione.  A ciascuno verrà indicato l'orario ed il luogo dove presentarsi. Tale orario dovrà essere tassativamente rispettato per non causare inutili intasamenti e difficoltà organizzative e chi si presenterà in anticipo verrà allontanato e invitato a ritornare all'orario stabilito.  Ad ogni mercatino verrà verificata la corrispondenza tra le prenotazioni e la reale presenza all'edizione e, in caso di macata partecipazione senza giustificato motivo, l'espositore verrà escluso per le due successive edizioni. Eventuali richieste di disdetta, unitamente alla motivazione, vanno inviate alla mail info@mercatinodeigaudenti.it 
Invitiamo quindi gli espositori a prenotare solo se si è sicuri di partecipare.  


Dal 2016 tutta la merce deve essere prezzata, il valore del singolo oggetto esposto non può superare l'importo di € 200 e complessivamente il valore di tutta la merce non può essere superiore al valore di € 1000. 

Il giorno del Mercatino una volta scaricata la merce, la macchina va allontanata dalla piazza. Le macchine possono essere parcheggiate nel vicino parcheggio sotterraneo di piazza Fiera, che applica una tariffa agevolata per i partecipanti al mercato. Successivamente, gli incaricati dell'Associazione controlleranno la merceologia, riscuoteranno la quota di partecipazione giornaliera che è di 5 € a metro quadro occupato con la bancarella.

L'Associazione non fornisce tavoli, né seggiole, né ombrelloni. Non è nemmeno prevista la fornitura di energia elettrica.



Domanda tesserino attività di hobbista

A partire dal 2016 per partecipare al Mercatino dei Gaudenti bisogna essere in possesso dell'apposito tesserino. 

Sono considerati hobbisti coloro che vendono, in modo saltuario e occasionale, merci e prodotti di modico valore, non appartenenti al settore alimentare, su aree pubbliche o in spazi dedicati.

La vendita in forma hobbistica è consentita nel corso dei due anni di validità del tesserino identificativo e nel limite di dieci giornate. 

Non è possibile farsi sostituire da altri soggetti nell'esercizio della propria attività di vendita.

Per svolgere la propria attività è necessario essere in possesso di un tesserino identificativo rilasciato dal Comune di residenza (per gli operatori residenti in Provincia di Trento) o dal capoluogo di provincia (per gli operatori residenti in un'altra regione o nella Provincia autonoma di Bolzano).

Per quanto riguarda il comune di Trento il tesserino:

  • è rilasciato a far data dal 1° gennaio 2016
  • è rilasciato per non più di una volta ogni due anni per nucleo familiare (insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti e aventi dimora abituale nello stesso Comune)
  • è vidimato con timbro e data, in uno degli appositi spazi, dal Comune sul cui territorio è svolta la vendita in forma hobbistica
  • non è cedibile o trasferibile
  • deve essere esposto durante la vendita in modo visibile e leggibile al pubblico e agli organi preposti al controllo
Chi può richiedere

Il tesserino può essere richiesto da chiunque intenda svolgere l'attività di hobbista e risieda nel Comune di Trento o fuori Provincia, che sia in possesso dei requisiti morali previsti dall'articolo 5 della L.P. 17/2010. 

Dove rivolgersi

La domanda va presentata presso l’ Ufficio Sportello attività produttive del Comune di Trento.

Quanto costa

58,52 (€ 26,00 per diritti di istruttoria, due marche da bollo da € 16,00, € 0,52 per diritti di segreteria) e due foto tessera

Tempi di attesa

15 giorni dalla presentazione dell'istanza completa.

Come fare / Cosa fare

La domanda va presentata mediante il Mod. 47290

Riferimenti normativi
  • Legge provinciale 30 luglio 2010, n. 17 e s.m.i . (art. 20 ter)
  • Regolamento di esecuzione della Legge provinciale 17/2010 approvato con D.P.P. 23 aprile 2013 n. 6-108/Leg (articolo 20 bis)
  • Allegato C Deliberazione della Giunta provinciale n. 1648 di data 28 settembre 2015
Note

Il valore del singolo oggetto esposto non può superare l'importo di € 200 e complessivamente il valore di tutta la merce non può essere superiore al valore di € 1000.








In data 28/09/2015 la Giunta Provinciale con delibera n° 1648 ha stabilito le nuove modalità di partecipazione ai mercatini dell'usato che entreranno in vigore da gennaio 2016. Riportiamo di seguito il comunicato dell'Ufficio Stampa della P.A.T.


COMUNICATO nr. 2373 del 28/09/15 12.30

Decisione della Giunta su proposta del vicepresidente Alessandro Olivi
MERCATI PER HOBBISTI: ECCO LE NUOVE REGOLE

Nuove regole per chi partecipa ai "mercatini" come hobbista, nell'ambito di una serie di modifiche alla legge provinciale sul commercio, la 17 del luglio 2010, sono state introdotte oggi dalla Giunta provinciale, su proposta del vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi. La vendita hobbistica, concessa previo rilascio di uno speciale tesserino, potrà essere esercitata per un massimo di 10 giornate all'anno per un valore complessivo della merce esposta non superiore a 1000 euro. Introdotta anche una riserva del 50% dei posti disponibili in ciascun mercato per gli hobbisti trentini, sia per promuovere l'attività locale sia per scoraggiare fenomeni impropri di pendolarismo da parte di hobbisti che nella loro regione hanno esaurito le giornate disponibili.


Due distinte delibere oggi della Giunta provinciale in tema di commercio. Innanzitutto, vengono introdotte modifiche e integrazioni alla legge sul commercio 17 del 2010, di carattere prevalentemente tecnico, in accordo con il Consiglio delle Autonomie, in parte per semplificare o alleggerire oneri burocratici, in parte per allinearsi alla normativa nazionale.
La decisione di maggiore impatto, oggetto anche di una delibera distinta, riguarda invece gli hobbisti, cioè coloro che partecipano ai mercati espressamente riservati a chi svolge attività di vendita in maniera non professionale. In primo luogo gli hobbisti, dal primo gennaio 2016, dovranno essere in possesso di un tesserino rilasciato dal Comune di residenza, che avrà validità di 2 anni dalla data del rilascio. Il tesserino conterrà dieci bollini - corrispondenti al numero massimo di mercatini a cui ciascun hobbista potrà partecipare nell'arco di un anno - che andranno vidimati ad ogni manifestazione a cui si partecipa.
Per quanto riguarda gli indirizzi generali ai Comuni per l'istituzione di mercati riservati agli hobbisti, l'indicazione di maggiore rilevanza riguarda la selezione dei partecipanti qualora lo spazio a disposizione - su suolo pubblico - non sia sufficiente a soddisfare tutte le richieste. Le possibilità individuate dalla Giunta sono due: l'utilizzo, da parte del comune o del soggetto organizzatore, di un applicativo informatico che garantisca la casualità del sorteggio, effettuato sull' elenco dei richiedenti, che hanno inoltrato la domanda preferibilmente per via telematica (e dal quale sono stati preventivamente esclusi i soggetti che hanno partecipato alle ultime due edizioni del mercato) o il criterio dell'ordine cronologico di presentazione della domanda al Comune interessati.
A ciò si aggiunge una decisione pensata soprattutto a contenere fenomeni di pendolarismo da parte di soggetti provenienti da altre regioni. Almeno il 50% dei posti disponibili dovrà essere assegnato in via prioritaria - con le procedure di selezione previste - a hobbisti residenti nella provincia di Trento. (mp)



Seguiranno aggiornamenti.